sabato 25 settembre, 2010

642 views

twitterlogo_homesmall2.png

Twitter è un servizio di microblogging che consente agli utenti di aggiornare il proprio status con messaggi di testo lunghi non più di 140 caratteri attraverso il sito stesso, oppure via SMS, messaggistica istantanea, e-mail, o applicazioni di vario genere: buona parte del successo di questa piattaforma deriva proprio dalla sua versatilità, ovvero dal fatto che possa essere utilizzata attraverso diversi canali.

Lo scopo di utilizzo per il quale è nato Twitter, è quello di comunicare a tutti quello che si sta facendo in un determinato istante. C’è chi lo usa per raccontare la sua giornata tramite brevi messaggi, chi lo usa per condividere links e applicazioni, chi per darsi appuntamenti, c’è chi lo usa per semplice svago e ci sono siti d’informazione che lo utilizzano per dare le ultime notizie.

I più recenti fatti di cronaca sono stati spesso vissuti in diretta tramite i tweets (messaggi) degli utenti, a testimoniare come Twitter possa essere un’ottimo strumento di comunicazione, e come sia funzionale allo sviluppo di quello che viene chiamato citizen journalism.

In Italia Twitter viene utilizzato poco e male, in quanto viene considerato simile a Facebook e molti lo vedono come una semplice alternativa per scambiare messaggi con gli amici.twitter_post.png

Invece è un potente servizio informativo dove, parlando in linguaggio social network, tutti sono amici di tutti, tutto il mondo è in contatto e tutti possono leggere, scrivere e interagire con tutti.

Il punto di forza di Twitter è il suo motore di ricerca in real time grazie al quale, cercando una parola, si ottiene una pagina con i risultati che si auto aggiornano man mano che nuovi tweets riguardanti quella stessa parola vengono aggiunti.

Le strategia che riguarda il futuro, come hanno sottolineato i fondatori Evan Williams e Biz Stone al settimo convegno “All Things Digital”, è quella di creare un traffico più mirato e far capire agli utenti che la piattaforma non è soltanto uno strumento passivo, ma anche uno strumento dal quale si può imparare e che può essere sfruttato in diversi modi. In questo modo si tenta di avvicinare il network al mondo delle aziende e dei professionisti, che potranno servirsi di Twitter per catturare gusti o sensazioni della loro base di clienti.

L’ultima copertina del prestigioso settimanale americano Time dedicata a Twitter, ed il costante aumento del numero di utenti (34 milioni a livello mondiale) iscritti al sito web, testimoniano la costante crescita della piattaforma in cui si scrivono informazioni e notizie in tempo reale, che fotografano al meglio questo nuovo modello di comunicazione definito microgiornalismo.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
576 views

mindmap_thumbnail1Il Mind-Mapping è un modo efficace per organizzare idee e sviluppare progetti in collaborazione con professionisti e colleghi, anche lavorando a distanza.

Accanto al già diffuso utilizzo di chat e web conference, il Mind Mapping è uno strumento molto comodo per condividere concetti senza seguire un processo strutturato, catturando le idee in totale libertà e seguendo la logica del brainstorming.

E’ possibile partire da una parola, una frase, un’immagine centrale ed in seguito aggiungere altre idee al concetto principale.

Terminata questa fase, si potranno visualizzare sullo schermo del computer tutte le idee messe insieme, e sarà possibile organizzarle, creando connessioni anche tra concetti che a prima vista sembravano non avere nessun collegamento tra di loro.

La grande caratteristica delle Mind-Map online collaborative, è la facilità con cui è possibile visualizzare gli elementi da un punto di vista spaziale, assegnando al tempo stesso precise etichette di testo a idee, task e progetti, e alle relazioni che intercorrono tra loro. Queste caratteristiche, combinate con l’abilità di guardare ed editare in tempo reale la stessa mappa visuale insieme ad altre persone, possono creare un modo davvero efficace di collaborare produttivamente a distanza.

E’ possibile utilizzare diversi strumenti per il Map-Mapping, alcuni semplici e di facile utilizzo, altri più ricchi di funzioni e che richiedono maggiore comprensione e studio prima di poter essere sfruttati al pieno delle loro potenzialitàmindmapping-2

 

I software disponibili per creare mappe mentali sono sia web-based gratuiti, come Mindmeister, Mindomo e Freemind, sia a pagamento come MindManager, Mindjet e iMindMap.
Le piattaforme gratuite sono molto semplici da utilizzare e non presentano soluzioni grafiche di elevati livelli, quelle a pagamento sono maggiormente complete e permettono di utilizzare diversi strumenti come ad esempio Topicscape, tool di complemento a Mindmanager che serve ad organizzare le informazioni portando le mappe mentali a livello tridimensionale.

Nonostante le Mind-Map non siano una scoperta recente nel campo della visualizzazione dei dati e del brainstorming creativo, grazie alle nuove possibilità offerte dalle applicazioni online e dall’opportunità di modificare le stesse Mind-Map in tempo reale con i collaboratori del proprio team, la tecnologia che riguarda questi tools è ora matura per diventare un potente strumento di comunicazione, di creazione di idee, di pianificazione, di training e di marketing in quasi tutti i settori del mercato.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
1.427 views

moneta_cipriano_post.jpgFinora a occuparsi dei censimenti sono sempre state le Anagrafi dei Comuni. Un domani, a censire la popolazione che naviga nella rete, potrebbero essere i Social Network, tanto spopolano! Non c’è utente della rete che non si sia lasciato “irretire”, ammaliare e stregare da uno di questi strumenti che mettono in comunicazione le persone fra loro. Prevalentemente a scopo d’amicizia o lavoro, per creare forum di discussione o riconoscersi in gruppi d’appartenenza, e molto altro ancora, con interfacce grafiche e finalità più o meno friendly.
XING ha aperto da qualche mese, a Milano, la sua filiale italiana. E Cipriano Moneta, Country Manager Italia di XING, si sta occupando dello start-up assieme ai suoi stretti collaboratori. A lui chiediamo di parlarci delle particolarità di questo business social network.

Innanzitutto può raccontarci qualcosa di sé e della sua esperienza professionale?
Sono nato in un piccolo paese della Lomellina e cresciuto a Milano, ho 45 anni e alle spalle un’esperienza di oltre 10 anni nel settore del recruiting on-line. Ho trascorso 5 anni in Seledati come Responsabile Internet. Qui mi sono occupato dei primi progetti di comunicazione on-line di importanti gruppi nazionali, oltre che del primo sito italiano di recruiting on-line. Nel 1999 sono entrato in Jobpilot, multinazionale tedesca pioniere europea nel mercato delle offerte di lavoro in Internet. Come Country Manager prima e Managing Director poi, ho contribuito a portare l’azienda al successo, lanciandola e posizionandola come leader nel mercato italiano.
Nel 2004 poco prima dell’acquisizione di Jobpilot da parte di Monster Worldwide, leader mondiale del settore, sono stato chiamato a Francoforte dove per 4 anni ho ricoperto la posizione di Vice President Marketing and Business Development Central and Eastern Europe, ottenendo straordinari successi in termini di crescita delle vendite e delle quote di mercato. L’esperienza e i traguardi ottenuti mi sono stati riconosciuti pubblicamente nel 2005, quando mi hanno assegnato il Premio Eccellenza di Manageritalia, la Federazione italiana dei dirigenti.

Dottor Moneta lei si sta occupando dello start-up di XING in Italia. Cosa significa occuparsi dello start-up di un business social network? Quali oneri le competono?
Lo start-up è iniziato a febbraio e in media dura dai 6 ai 9 mesi. Anche se in realtà, essendo XING una azienda fortemente innovativa legata al mondo del web, lo start-up è continuo perchè l’adattamento alle nuove condizioni esterne del mercato non può mai arrestarsi. Per quel che riguarda questo processo di avvio, il primo passo fatto è stato quello di valutare l’assessment della Community e del mercato. Sui dati raccolti, abbiamo poi definito una strategia di crescita che porterà l’azienda ai risultati che ci siamo prefissi, secondo tre asset: marketing e public relation; sviluppo della community; business development. Ma per il primo anno e mezzo, gli asset fondamentali sono lo sviluppo della community e il web-marketing.
Io sono entrato per primo in XING e mi sono occupato del recruiting delle persone che oggi lavorano con me, andando così a costruire il nucleo essenziale del team. Assieme ai tre responsabili di asset ho studiato quindi una strategia di sviluppo per XING Italia. E oggi coordino il lavoro dei miei tre collaboratori più stretti.

xing_moneta_post.pngQuali sono le particolarità e le peculiarità di XING? E quali le principali differenze rispetto agli altri social network?
Fra “non addetti ai lavori” comunemente si tende a mettere nello stesso calderone un po’ tutti i social network, indistintamente. Invece non è così. Esistono differenze nette ed evidenti. Alcuni social network ad esempio, vengono utilizzati per conoscere nuovi amici e chattare con loro. Altri, usati perlopiù in ambito lavorativo, funzionano come dei database di profili. Qui a scambiarsi informazioni sono persone che già si conoscono direttamente o per conto di una terza persona.
XING invece è un vero social network professionale. Ha un modello di business fondato infatti sul networking professionale, e non è un semplice database di profili. Gli utenti lo utilizzano per trovare un nuovo lavoro o per motivi di arricchimento professionale; le aziende per cercare partner imprenditoriali e collaboratori, o per avviare forum all’interno della propria compagine. XING è quindi uno strumento online che permette di avere un primo contatto con persone che poi – per motivi di lavoro – si finisce per voler conoscere anche nella vita reale. Nella nostra piattaforma è possibile contattare chiunque, non solo persone già note o con le quali si hanno amici in comune.

Può fornirci qualche dato su XING?
Numero di accessi, utenti base e abbonati …

Fondato nel 2003, XING è un business social network con sede ad Amburgo, che conta più di 7 milioni di membri iscritti in tutto il mondo. Caratterizzato da un’interfaccia disponibile in italiano (e altre 15 lingue), XING è diventato negli anni uno dei principali punti di incontro on-line per professionisti; una rete dedicata che consente la facile identificazione di nuovi partner per il business, l’ampliamento della propria rete di contatti e la gestione attiva della carriera professionale. Oltre alla sua sede principale ad Amburgo, XING AG dispone di rappresentanze a Barcellona, Pechino e Istanbul e Milano.
Dall’Annual Report 2008 emerge che il business social network della società XING AG, continua a crescere enormemente nonostante la crisi finanziaria globale. Grazie agli oltre due milioni di nuovi utenti, nel 2008 ha visto aumentare il fatturato dell’80%, attestandosi sui 35,27 milioni di euro. È infatti proprio durante i periodi di difficoltà economica, che sempre più professionisti riconoscono il valore aggiunto – a livello lavorativo – offerto dalla possibilità di gestire una rete di contatti personale. Una tendenza da cui il business social network leader in Europa ha tratto beneficio.
Dei sette milioni di professionisti utenti di XING, ben 550.000 hanno scelto l’abbonamento Premium, che consente di avere un approccio al networking on-line ancora più proattivo rispetto all’iscrizione base. L’aumento degli utenti paganti, pari al 52% (nel 2007 erano 362.000) ha costituito uno dei fattori essenziali della crescita dell’utile di esercizio al netto degli investimenti di XING AG, che si è attestato nel 2008 su 7,32 milioni di euro (nel 2007 erano 5,61 milioni), pari al 31% di incremento. XING è di fatto il business social network per professionisti con gli utenti più attivi di tutta Europa.

Cosa può dirci delle “strategie di mercato” che XING adotta?
L’obiettivo primario è chiaramente quello di confermarsi come leader europeo del settore. L’80% del fatturato arriva dai clienti abbonati, mentre il restante 20% dalle iniziative “Business to Business”. All’interno della sezione “Business to Business” di XING abbiamo lanciato tre progetti. Nella nostra piattaforma, le aziende hanno la possibilità di acquistare funzionalità e servizi legati al recruiting. Nell’advertising le imprese hanno invece modo di pubblicizzare i propri prodotti e i servizi. Infine nell’enterprise groups alle aziende viene offerta la chance di creare un proprio gruppo di discussione, fruendo della tecnologia messa a disposizione da XING. Gli accessi al forum sono esclusivi per dipendenti e collaboratori dell’azienda. In tal modo i dirigenti hanno la possibilità di presidiare un luogo virtuale, avviare strutturare e moderare una comunicazione aziendale.

Quali sono i profili che XING ricerca, per instaurare nuovi rapporti di collaborazione o avviare contratti di assunzione?
Su Milano ricerchiamo un Junior Product Marketing Manager per la sezione “Business to Business”. I principali requisiti richiesti sono: una pregressa esperienza di lavoro nel mondo web; una esperienza, anche piccola, nel Sales o nel Business Development; un diploma di laurea o master universitario; italiano e inglese fluenti; proattività, grande motivazione, ottime capacità relazionali e di lavoro di squadra. Per chi volesse andare a lavorare all’estero per un periodo, in sede centrale ad Amburgo cerchiamo: ingegneri per l’implementazione di XING; un Division Analyst per B2C e un Marketing Manager – Product Marketing; un Associate Member Relations e un Process Manager – Customer Care; e nella produzione un Director International Product Management, un Intern Product Management, un Planning Assistant e un Product Manager. Le ricerche si rivolgono a persone di entrambi i sessi.

Quali sono i requisiti professionali di base, necessari per lavorare in XING?
Premesso che per ogni profilo si possono delineare specifiche competenze e requisiti, esistono alcune skills che sono trasversali. Tra queste senz’altro la conoscenza delle lingue straniere. L’inglese deve essere fluente e la dimestichezza con il tedesco, pur non essendo conditio sine qua non, viene valutata in modo molto positivo. Qualunque figura assunta in XING, deve ovviamente avere poi anche una fortissima familiarità con internet e l’on-line. A queste competenze di base, si aggiungono quelle specifiche del ruolo da ricoprire.

Una persona ad alto potenziale, che ambisse ad entrare a far parte del vostro staff, come dovrebbe muoversi? Quale è la strada migliore e più efficace?
E’ sufficiente entrare nel nostro sito, nella sezione dedicata alle “Opportunità di lavoro in XING”. Qui si aprono due possibilità: candidarsi per uno dei profili ricercati o, in alternativa, se non si trovano posizioni aperte è possibile inviare il proprio curriculum vitae all’ufficio Risorse Umane di Amburgo, in Germania.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
493 views

skype_thumbSkype è un software freeware di messaggistica istantanea e Voip (Voice over internet protocol).
Il programma unisce caratteristiche (chat, salvataggio delle conversazioni, trasferimento di file) presenti nelle piattaforme più comuni, ad un sistema di telefonate basato su un network Peer-to-peer.
La possibilità di far uso di un servizio a pagamento, SkypeOut, che permette di effettuare chiamate a telefoni fissi, rendono il programma competitivo rispetto ai costi della telefonia tradizionale, soprattutto per le chiamate internazionali e intercontinentali. Con Skype è possibile anche inviare sms a basso costo verso tutti gli operatori di rete mobile.

Skype fa uso di un protocollo VoIP proprietario (cioè non formalizzato in alcuno standard internazionale) per trasmettere le chiamate. L’azienda produttrice del programma assicura un grado di protezione della comunicazione comparabile con quello dei più diffusi standard crittografici. Va notato tuttavia, che questo livello di sicurezza (benché superiore a quello del tutto nullo offerto dalla telefonia tradizionale) non è verificabile a causa della riservatezza dell’algoritmo crittografico.
Skype conta attualmente 338 milioni di utenti a livello mondiale e funziona in due modalità: peer-to-peer e disconnesso.

  1. La prima, che permette di effettuare telefonate completamente gratuite, funziona solamente se sia il mittente che il destinatario sono collegati ad internet e sono connessi tramite il client Skype; in questo modo il suo funzionamento è analogo ad un qualsiasi sistema di instant messaging come ICQ o MSN Messenger. 
  2. La seconda permette di poter effettuare telefonate ad utenze telefoniche (fisse o mobili) di utenti non collegati tramite computer. In questa modalità a pagamento, il cui nome commerciale è SkypeOut, la comunicazione corre via Internet fino alla nazione del destinatario, dove viene instradata sulla normale rete telefonica del Paese.

Per poter funzionare Skype ha bisogno di poco: un sistema operativo sia esso GNU/Linux, Macintosh, Windows o Pocket PC, un collegamento Internet, una scheda sonora ed un microfono. In alternativa esistono già in commercio telefoni USB oppure Cordless che supportano il protocollo VoIP.

È poi stata introdotta anche la possibilità di effettuare chiamate video, utilizzando le comuni webcam o telecamere digitali.
Infine, vi è la possibilità di acquisto di un numero telefonico collegato all’account Skype (servizio SkypeIn), per cui un utente disconnesso (in possesso comunque di un terminale telefonico analogico o digitale) può chiamare un determinato numero telefonico; la chiamata perviene sul computer del titolare dell’account come normale chiamata voce.

L’azienda di e-commerce Ebay Inc. ha acquistato Skype nel 2005 per 2.6 miliardi di dollari, ed ha previsto di portare il prossimo anno l’operatore telefonico del web a Wall Street attraverso un’offerta pubblica.
Le ultime strategie aziendali, hanno visto inoltre sbarcare Skype su iPhone e Blackberry, attraverso accordi che Ebay ha raggiunto con Apple e Rim.

2005-statistiche-skype.jpgDopo aver ottenuto l’intesa nei mesi scorsi per utilizzare Symbian (la piattaforma di Nokia), Windows Mobile (Microsoft) e Android (Google), adesso la società del gruppo eBay ha raggiunto l’accordo per rendere subito disponibile il suo servizio sugli iPhone e iPod Touch della Apple, e dal prossimo maggio anche per i Blackberry.

Skype è uno dei marchi più conosciuti al mondo, come dimostra la ricerca effettuata nel 2005 da brandchannel.com

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
670 views

La prima rubrica intelligente che si aggiorna da sola. Lanciato nel settembre del 2005 e offerto in 6 lingue, UNYK conta già 13 milioni di utenti, sparsi in oltre 180 paesi.

unyk_post.gif

Inserite le vostre informazioni in UNYK.com, i vostri amici fanno la stessa cosa, e le vostre rubriche saranno sempre complete e aggiornate. Non occorre più inserire le informazioni relative ai vostri contatti, saranno loro a farlo per voi!
Integrate tutte le vostre rubriche (hotmail, yahoo, gmail, outlook…) in un’unica singola rubrica.

Un identificativo UNYK (ad esempio: 123 POP) per comunicare facilmente tutte le vostre coordinate.
Molto più facile per comunicare le vostre coordinate (sul web, per strada, sui vostri biglietti da visita).
Molto più durevole nel tempo (il vostro identificativo UNYK resta sempre lo stesso, anche se le vostre coordinate cambiano).
UNYK.com consente di creare una rubrica intelligente in cui le coordinate vengono automaticamente aggiornate. Vi viene inoltre attribuito dal sito un identificativo UNYK, per comunicare facilmente le vostre coordinate.
Funzionalità

Ecco la lista dei vantaggi e delle funzionalità offerte dal servizio UNYK:

Una rubrica intelligente

  • Rubrica web che si aggiorna automaticamente.
  • Possibilità d’importare i contatti di tutte le vostre rubriche esistenti (Yahoo, Hotmail, Gmail, Outlook, Aol, Outlook Express).
  • Possibilità di raccogliere i vostri contatti in diversi gruppi (affari, amici, famiglia, altri).
  • Profili completi con foto, coordinate, percorso professionale, formazione, interessi professionali e personali.
  • Sistema di allerte per avvertirvi delle date dei compleanni.
  • Possibilità di chiedere un’informazione specifica ai vostri contatti.
  • Possibilità di sapere chi ha visitato il vostro profilo.
  • Possibilità di aggiornare le coordinate dei vostri contatti Outlook con il sistema UNYK Syncro.
  • Accesso diretto alla vostra rubrica a partire dal vostro navigatore grazie a UNYK Toolbar.
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
310 views

slideshare_post.gifSlideShare è la comunità più grande del mondo per la condivisione di presentazioni, alla pari di YouTube per i video e Flickr per le foto.

- Le persone e le organizzazioni possono caricare presentazioni per condividere le loro idee, la connessione con gli altri, e generare una porta per le loro imprese.
- Chiunque può trovare presentazioni su temi che li interessano. Si possono scaricare le presentazioni da incorporare nei blog e siti web.

SlideShare è il modo migliore per diffondere le presentazioni fuori sul web, in modo che le idee possano essere trovate e condivise da un vasto pubblico. Vuoi ottenere visibilità per il tuo prodotto o servizio? Volete che le vostre presentazioni raggiungano le persone che non hanno potuto ascoltarvi?

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
380 views

Xing è la seconda piattaforma di networking professionale dopo il leader indiscusso del settore Linkedin e che combina con successo know-how e know-who.

 

xing_post.gif

In tutto il mondo ogni giorno, più di 6,5 milioni di professionisti XING usano la rete commerciale globale in 16 lingue per fare affari e promuovere la loro carriera.
XING rende la creazione di reti e di contatto professionale di gestione semplice. Ancora di più, XING ti permette di vedere quando i contatti sono sono collegati.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
524 views

LinkedIn è un servizio di social networking online impiegato principalmente per networking professionale. La rete di LinkedIn a Marzo 2008 contava circa 20 milioni di utenti in America del Nord, Asia e Europa e cresce a una velocità di 100.000 iscritti a settimana. Copre circa 150 diversi comparti economici e oltre 400 “regioni economiche”.
La propria rete di relazioni: come crearla e coltivarla per farla crescere e renderla produttiva. Uno strumento Internet che mette in collegamento con contatti interessanti per il lavoro, gli interessi, le amicizie.

Lo scopo principale del sito è consentire agli utenti registrati il mantenimento di una lista di persone conosciute e ritenute affidabili in ambito lavorativo. Le persone nella lista sono definite “connessioni”, ed esse sono in effetti le connessioni di un ganglio (l’utente) all’interno della rete sociale. L’utente può incrementare il numero delle sue connessioni invitando chi di suo gradimento.
Il network di contatti a disposizione dell’utente è costituito da tutte le connessioni dell’utente, tutte le connessioni delle sue connessioni (“connessioni di secondo grado”) e da tutte le connessioni delle connessioni di secondo grado (“connessioni di terzo grado”).
L’uso che si può fare del programma è molteplice:

  1. Ottenere un’introduzione a qualcuno che si desidera conoscere attraverso un contatto mutuo e affidabile.
  2. Trovare offerte di lavoro, persone, opportunità di business con il supporto di qualcuno presente all’interno della propria lista di contatti o del proprio network.
  3. datori di lavoro possono pubblicare offerte e ricercare potenziali candidati.
  4. Le persone in cerca di lavoro possono leggere i profili dei reclutatori e scoprire se tra i propri contatti si trovi qualcuno in grado di metterli direttamente in contatto con loro.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
425 views

RSS

0

In un mondo che fatica sotto il peso di miliardi di pagine Internet, restare aggiornati con le informazioni per noi importanti può diventare un lavoro a tempo pieno.
Non sarebbe meglio che queste informazioni ti fossero consegnate direttamente invece di dover cliccare da sito a sito? Beh, adesso si può grazie a un servizio davvero intelligente: gli RSS.
Ci sono varie teorie sull’origine di questa sigla, ma quelle più accreditate indicano che RSS dovrebbe voler dire “Really Simple Syndication”. Ma in termini semplici questo vuol dire che ti permette di scegliere il contenuto che ti interessa e vedertelo consegnato.

Questo servizio ti toglie il problema di rimanere sempre aggiornati mostrandoti sempre e solo le ultime informazioni.

Non tutti i siti usano gli RSS, ma siamo già in molti a farlo inclusi tutti i grossi nomi del settore.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF