Corsi barman: un investimento per il tuo futuro lavorativo

corsi-barman

 

Preparare cocktail che conquistino alla sola vista, incantare i clienti con i soli movimenti delle proprie mani che, come in un’acrobazia, fanno della creazione di un drink una vera esibizione, catturare l’attenzione con l’utilizzo in contemporanea di più oggetti e, contemporaneamente, unire a tutto questo l’arte di intagliare la frutta e la verdura, che diventa il prefetto completamento del bicchiere che porgi al cliente: tutto questo è essere un barman professionista.
Scegliere di diventare un barman è un investimento per il proprio futuro, fatto di lavoro in un ambiente dei più vivaci e brillanti, a contatto con persone sempre nuove, con l’obiettivo di usare la propria abilità e le proprie competenze per rendere ancora più soddisfacenti i momenti di svago e divertimento.
Il barman è padrone dello spettacolo che offre, è protagonista del suo banco, a suo modo è un artista: e tutto questo lo fa come lavoro, un lavoro che, fatto con passione, non stanca mai. E se questo è l’obiettivo, anche la strada per raggiungerlo non può essere di quelle ordinarie: studiare per diventare barman è un’esperienza fuori dal comune, che ti accompagna nel percorso formativo con un mix di entusiasmo e professionalità, gioco e competenza, tutti elementi perfettamente dosati, come nel migliore dei cocktail.

Scegliere il futuro con i corsi per barman

Frequentare dei corsi barman ed intraprendere poi, tale mestiere, è una scelta che consente di entrare nel mondo del lavoro con un bagaglio di professionalità poco diffuse e, tuttavia, necessarie. Infatti, poche delle persone che oggi si trovano dietro il banco di un locale hanno ricevuto un minimo di formazione professionale e molti ne avrebbero bisogno. Seguire un corso barman, invece, permette, in un periodo di tempo limitato, di acquisire quelle competenze preziose per trovare lavoro in questo settore e di poter girare anche all’estero per fare esperienze.
I corsi barman si differenziano per tipologia e grado di complessità: si può decidere di seguirne uno basic, che fornisce tutte le competenze necessarie sulle materie prime e il loro utilizzo, addestra alla manualità necessaria per la realizzazione di drink con movimenti acrobatici. In alternativa esistono corsi più avanzati, che si occupano anche di tecniche di miscelazione innovative e di working flair (l’arte di compiere acrobazie con bottiglie piene di liquido), di tecniche di intaglio della frutta e gelificazione dei drink.
Tutti questi ultimi aspetti possono diventare anche oggetto di corsi specifici per chi intendesse seguire la via delle competizioni internazionali: si possono seguire, infatti, corsi barman dedicati esclusivamente al flair. Oppure al carving, che insegna non solo le tecniche d’intaglio, ma anche ad allestire tavole e buffet.
Altri corsi barman ancora più specialistici sono quelli dedicati ad imparare le tecniche di preparazione di drink fumanti ad eccezionale impatti visivo. Sono i corsi di Bar Chef, nei quali si acquisiscono le tecniche per la peparazione di cocktail molecolari, di quelli che devono diventano oggetto di ammirazione per le reazioni chimiche ad alto effetto scenografico. Competenze di questo tipo accrescono la professionalità e l’appetibilità, nel mondo del lavoro, di un barman.
Esistono poi corsi barman destinati a chi voglia imparare a gestire un proprio locale, o che, già avendolo, vuole dargli un taglio più professionale. Quindi si acquisisce, in questo caso, una formazione per la gestione manageriale dei locali.
Un ulteriore settore in cui un corso barman può trasferire competenze molto specifiche è quello che si occupa delle tecniche di mixology drink provenienti anche dall’estero e che insegna a realizzare direttamente sciroppi e drink analcolici, nonché le tecniche di affumicatura e invecchiamento.

Decidere di seguire un corso per diventare barman è, quindi, una decisione importante nella definizione del proprio futuro. E’ adatto a chi ancora non abbia deciso la propria professione, ma è in cerca di un’attività che gli consenta di esprimere la propria creatività, di avere l’opportunità di uscire dalla quotidianità e confrontarsi con realtà sempre diverse. Tutte queste aspirazioni vengono concretizzate da una formazione di alta qualità, in un ambiente moderno che unisce, allo studio della teoria, un immediato contatto con la pratica. Seguire un corso da barman significa, infatti, rendere l’esperienza di studio e quella pratica un tutt’uno, immediatamente spendibile nel mondo del lavoro. L’esistenza di corsi di specializzazione sempre più avanzata, infine, offre anche a chi ha già intrapreso questa carriera la possibilità di migliorarsi e di crescere, di dare basi più solide ad una competenza che, sino a quel momento, si è espressa solo sul campo pratico dell’esperienza. In definitiva, per chi abbia intenzione di fare del barman la propria professione, la soluzione che consente di maturare il massimo delle competenze nel minor tempo possibile e di guadagnarsi un accesso privilegiato al mondo del lavoro.