Forex Heatmap: le mappe di calore del Forex

forexheatmap1

Forex Heatmap: di che si tratta

Chi investe nel Forex Market ha a disposizione una serie di strumenti che permettono di comprendere al meglio quanto avviene nel mercato per poter organizzare il proprio trading in maniera strutturata.

Tra i vari strumenti a disposizione dei trader vi è il Forex Heatmap, termine inglese che significa mappa di calore.

Si tratta di una vera e propria mappa, ossia di uno schema grafico, in cui vengono riportate le differenti valute e la loro forza sul mercato.

Con colori differenti, infatti, per ogni valuta viene indicata la sua forza rispetto alla misura precedente ossia, a seconda dell’intervallo di tempo che viene considerato, siano ore, giorni, settimane o mesi.

A seconda della Forex Heatmap che si considera, possono essere riportate le valute più o meno comuni, ma solitamente vengono riportate soprattutto le valute maggiori e solo in alcune mappe si riportano quelle minori.

A seconda di chi fornisce le mappe, possono essere utilizzati colori e tempi differenti sia per gli aggiornamenti, sia per i periodi presi in considerazione (ore, giorni, settimane, mesi).

forexheatmap1

La lettura delle mappe di calore

Quando di ha a che fare la prima volta con una Forex Heatmap si potrebbe restare un po’ perplessi, visto che questi grafici non offrono nessuna indicazione chiara e visibile sugli andamenti dei mercato né sulle tendenze delle singole valute.

Tuttavia, una mappa di colore permette di ottenere importanti informazioni sulla forza di una valuta per cui, unendo tali informazioni ad altre ottenute dai diversi strumenti messi a disposizione dei trader, ogni investitore si può fare un quadro completo molto preciso di quali siano gli andamenti del mercato e quindi come organizzare il proprio trading.

A seconda del sito cui si fa riferimento, le Forex Heatmap possono presentare una grafica differente tra di loro per cui, qualora si utilizzassero più mappe fornite da siti differenti, è bene controllare con cura il significato dei colori in ogni mappa, perché uno stesso colore potrebbe essere utilizzato con significato differente in due mappe.

Inoltre, a seconda delle competenze del trader, si potranno utilizzare Forex Headmap dalla grafica semplice e facilmente comprensibile o mappe professionali, in cui vengono riportate molte più indicazioni ma in modalità non sempre facili da leggere per chi non sia un trader professionista.

La convenienza delle mappe di calore

Come molti strumenti del Forex, anche le headmap rappresentano un elemento fondamentale per quanti vogliano avere un quadro completo del mercato.

I traders professionisti, infatti, sono quelli che riescono a tenere sotto controllo una serie di strumenti per poter avere informazioni sempre dettagliate e consistenti.

In molti casi si può verificare che alcuni strumenti rilevino delle tendenze che non vengono sottolineati da altri: diventa allora fondamentale l’uso congiunto di più strumenti di trading per non rischiare di perdere delle buone occasioni di investimento.

Le Forex Headmap più professionali possono essere inoltre personalizzate, permettendo cioè di considerare solo gli strumenti di maggiore interesse da parte del trader. In questo modo, una mappa di calore diventa un punto di riferimento completo, su cui poter elaborare le proprie strategie.

Fonte: FXGM